Castelli, piccolo borgo incastonato nelle montagne teramane, ai piedi del Monte Camicia, famoso in tutto il mondo per la produzione della ceramica.

Un’arte antica tramandata di generazione in generazione che conserva gelosamente la tecnica della lavorazione di vere opere d’arte risalenti al rinascimento.

Arrivando a Castelli, l’attenzione è catturata dall’imponente muro in pietra ad arcate, detto “steccato” dai castellani, a sostegno del paese che sorge su uno sperone di roccia.

Da visitare il Museo della Ceramica e la Chiesa di San Donato, definita da Carlo Levi la Cappella Sistina della Maiolica, grazie al soffitto interamente realizzato con mattoni decorati del seicento.

Uno degli eventi simbolo del borgo è Il lancio del piatto che il 15 agosto vede la copiosa partecipazione di turisti e residenti che gareggiano nel lanciare il piatto di ceramica dal belvedere.